Accesso Email

Clicca qui per accedere alla posta
(Si aprirà una nuova finestra)

Accesso pannello





P.zza Neghelli,1/A - 80124 - Napoli
Tel. +39 081 562 83 89 - Fax +39 081 060 57 04
Email: info@rsambiente.it


News

  • Albo Gestori Ambientali, modalità di svolgimento verifiche responsabili tecnici
    20/06/2017
    Il Comitato Nazionale dell'Albo Gestori Ambientali ha approvato "Criteri e modalità di svolgimento delle verifiche per i responsabili tecnici di cui all’articolo 13 del decreto del MATTM, di concerto con il Ministro dello sviluppo economico e il Ministro delle infrastrutture e dei trasporti, 3 giugno 2014, n. 120"
  • Sicurezza sul lavoro, Testo Unico aggiornato a maggio 2017
    30/05/2017
    Il Ministero del lavoro ha reso disponibile il testo coordinato del Decreto Legislativo 9 aprile 2008 n. 81 (Testo unico in materia di salute e sicurezza sul lavoro) con il Decreto Legislativo 3 agosto 2009 n. 106 e con i successivi ulteriori decreti integrativi e correttivi (aggiornato nell'edizione maggio 2017).
  • Efficienza energetica: incentivi alle imprese del Sud per la tutela ambientale
    12/04/2017
    Supportare le imprese che scelgono di investire in programmi di riduzione del proprio impatto ambientale, comprese le azioni propedeutiche al miglioramento della raccolta, del trattamento e del riciclo dei rifiuti.


News » Ambiente

  • 19/01/2017
  • La modifica riguarda i «Parametri e valori di parametro» e, in particolare la Parte B, tabella «Parametri chimici» cui si aggiunge un nuovo Parametro (il Cromo esavalente) con il rispettivo valore di parametro (10) ed una specifica nota. (Gazzetta Ufficiale n.12 del 16-1-2017- Decreto del Ministero dell'Ambiente del 14 novembre 2016).

     

    Si spiega nel decreto che nel Codice Ambiente si prevede per «le acque superficiali destinate alla produzione di acqua potabile» il valore limite di 50 µg/l per il Cromo e per le «acque sotterranee» una concentrazione soglia di contaminazione di 50 µg/l per il Cromo totale e di 5 µg/l per il Cromo+6, valore al di sopra del quale occorre la caratterizzazione del sito e l'analisi del rischio.

    Il Consiglio superiore di sanità del 14 giugno 2016, in accordo con le valutazioni dell'Istituto Superiore di Sanità pur considerando fermo il valore di parametro stabilito nell'Allegato I del decreto legislativo n. 31/2001 per il Cromo totale pari a 50 µg/l, ha ritenuto che possa essere definito, come misura precauzionale di gestione del rischio, un valore di parametro provvisorio per il Cr(VI) pari a 10 µg/l, in applicazione del principio di precauzione e sulla base delle misure recentemente adottate nel Regno Unito.

    Tale valore potrebbe essere considerato opportuno in circostanze territoriali e fattispecie più a rischio, come possibile misura di prevenzione rispetto all'esposizione sito-specifica e per fasce sensibili di popolazione.

     

    La modifica riguarda dunque l'Allegato I «Parametri e valori di parametro» e, in particolare la Parte B, tabella «Parametri chimici» cui si aggiunge un nuovo Parametro (il Cromo esavalente) con il rispettivo valore di parametro (10) ed una specifica nota. Nella Nota (n.12) si riporta che La ricerca del parametro deve essere effettuata quando il valore del parametro (Cromo) supera il valore di 10 µg/l.